Le graminacee sono un vasto gruppo di piante, circa 10.000 specie, che vanno dai cereali più antichi a meravigliose varianti ornamentali utilizzate in parchi e giardini.

Sono piante resistenti che si adattano facilmente agli ambienti più disparati creando atmosfera e fascino e, cosa da non sottovalutare, sono quasi immuni a problemi fitopatologici.

Grazie al loro aspetto quasi “fluido” e soffice, rimandano a paesaggi in cui il vento lavora assieme alle piante per creare movimento, nuove prospettive, idea di spazio ma anche raffinatezza. Immaginate una prateria americana in cui sottili spighe accompagnano il vento disegnando continui movimenti sulla superficie o le fredde scogliere scozzesi, in cui solo alcune varietà di graminacee lavorano per creare quel fascino e quell’armonia quasi unici al mondo.

Tutto questo per raccontare quanto si possa fare con questo gruppo di piante così variegate, forti e anche economiche.

In passato solo alcune erano utilizzate nei giardini, ma oggi, grazie alla ricerca e al lavoro, sempre più graminacee ornamentali entrano a far parte delle possibilità di arredo del verde, dal parco al giardino, inserite quasi in ogni contesto.

Alcune Possibilità di utilizzo:

Come già detto, vista la varietà di piante che è possibile trovare, gli utilizzi sono davvero tanti e dipendono soprattutto dalla fantasia e dagli effetti che si vogliono ottenere.

  • Come esemplari isolati, per creare uno specifico effetto all’interno di un’aiuola o di un giardino.
  • Come bordure di strade, viali, aiuole o giardini, grazie alle loro variabilità nella forma e nei colori.
  • Per terreni molto secchi e aridi dove sopravvivono egregiamente dando vita ad angoli altrimenti spogli e di difficile gestione.
  • Su balconi, terrazzi, cortili e patii, utilizzate in contenitore, per creare effetti un tempo impensabili, colorando anche in inverno panorami urbani altrimenti tristi e grigi.

Forme e colori:

Le graminacee hanno forme molto diverse tra loro, partendo da fusti diritti come lance a foglie morbide come cuscini o fluide come lo scorrere dell’acqua. Possono sembrare piume di pavone o rigide strutture, piccoli cespugli o lunghe bordature, consentendo effetti di ogni genere. Sono molto alte, anche alcuni metri, o anche basse e compatte. Piccole e sottili o maestose e corpose!

A livello di colorazioni vanno dal verde brillante al bronzo, al rosso o al viola. Possono essere quasi bianche, avorio, gialle, grigie con effetti particolarissimi sulle punte o sulle foglie, dando ulteriore profondità e possibilità di utilizzo, arricchendo sfondi di aiuole, prospettive nei giardini, creando scorci nei parchi o tanto altro.

Periodi di fioritura:

Vista la grandissima molteplicità di specie, si trovano graminacee che esprimono la loro massima bellezza in tutti i periodi dell’anno.

In particolare, alcune varietà, si esaltano durante i periodi freddi della stagione, esibendo tonalità particolarissime che permetto di allietare giardini, aiuole e terrazzi quando le altre piante sono in letargo o comunque hanno una crescita assai limitata.