Il 2017 – anno di Pistoia capitale della Cultura – vede la nostra città al centro di una serie di avvenimenti, mostre e celebrazioni nati con l’obiettivo di celebrare i valori e la cultura che da sempre proteggiamo e valorizziamo.

Fieri e al contempo riservati, siamo un popolo che ha l’idea che, per promuoversi, non si debba essere diversi da come si è ma esaltare le proprie caratteristiche e peculiarità. Pistoia ha investito in progetti culturali di alta qualità e noi dei Vivai Capecchi, abbiamo sposato questo concetto e ci siamo uniformati creando una linea che unisca la nostra tradizione con l’estetica e la praticità che il mercato di oggi richiede.

Il vaso che abbiamo scelto è di modello “a campana” con deconoro in rilievo di color grigio antracite.

Chiunque acquista questa linea può farne un uso vastissimo, può infatti direttamente posizionare le piante su terrazze o verande così come arrivano, dando valore a qualunque ambiente; può scegliere di adornare piazze, luoghi pubblici, viali o musei certo di fare un’eccellente figura o, se necessita di svasare e piantare in giardino… può riutilizzare il nostro vaso per fiori o piante di particolare attrattiva.

Ciò che è certo è che il vaso è molto decorativo e valorizza la pianta rendendola pronta all’uso, subito.

La disponibilità “Grey Pot”:

·         4 varietà di Miscanthus, Pennisetum e Cortaderia

·         7 varietà di Fargesia, una varietà di bambusa che radica molto poco, non è infestante, è molto bella e resta compatta.

·          17 varietà di Hydrangea, tra cui alcuni esemplari particolarissimi per i colori e tipologia delle foglie e dei fiori.

·         4 varietà di Abelia.

Naturalmente tutte queste piante sono disponibili anche nelle misure standard dal vaso 3 lt. al vaso 9 lt. al vaso 15 lt. al vaso 35 lt.

 

La pacciamatura è un’operazione fondamentale per permettere alle piante di nascere e crescere bene, senza essere disturbate da infestanti e altri inconvenienti.

Consiste infatti nel ricoprire il terreno con del materiale sminuzzato che impedisce l’insorgenza delle malerbe, mantiene il terreno con il giusto grado di umidità, lo protegge dall’erosione e dalla pioggia battente, evita la formazione della crosta superficiale e ne mantiene la struttura, innalzando la temperatura del suolo stesso.

I materiali utilizzati per quest’operazione possono essere diversi, noi abbamo selezionato e utilizziamo i seguenti pacciamanti:

 Miscanthus 

Il Miscanthus è una pianta ad elevato tasso di accrescimento, generalmente coltivata per l’ottenimento di biomassa. Uno degli utilizzi più innovativi di tale coltura è quello di pacciamante 100% naturale. Il materiale essiccato, una volta triturato risulta molto efficace contro la ricrescita delle malerbe e offre alla pianta una protezione eccellente. Molto stabile al vento e alle acque di ruscellamento, il Miscanthus ha una forte capacità di ritenzione idrica, che limita l’evaporazione durante i periodi caldi. Il Miscanthus si decompone naturalmente e costituisce una fonte di apporto minerale. Inoltre, il suo aspetto molto chiaro favorisce l’estetica della pianta in vaso.

 Containermulch

Il Containermulch è costituito da legno di conifera scortecciato e tritato in particelle di 2-10mm. Durante il processo produttivo il materiale viene igienizzato termicamente e colorato con pigmenti naturali che conferiscono il tipico colore rosato. Il materiale deve essere applicato all’invasatura, costituendo uno strato di almeno 2 cm. Dopo la prima bagnatura, il Containermulch formerà uno strato compatto ma permeabile, resistente al vento e al ruscellamento. Oltre ad ostacolare lo sviluppo d’infestanti, lo strato pacciamante rallenta l’asciugatura dei vasi e ne conferisce un aspetto cromatico gradevole. Containermulch è disponibile in sacchi da 70 lt e BigBales da 3m³.

 Discoplus

I Discoplus sono dischi di feltro in fibre vegetali, spessi 3mm, che fanno da “barriera” contro lo sviluppo di infestanti. I Discoplus sono sterilizzati termicamente, hanno una durata di 12-18 mesi e sono disponibili in un range di diametri che vanno da 14 a 56 cm. Il Discoplus deve essere posizionato sopra il substrato al momento dell’invasatura, assicurandosi che ricopra l’intera superficie esposta all’interno del vaso. I dischi sono permeabili all’acqua e ai concimi, sono biodegradabili e limitano l’evapotraspirazione.

 Pellet Biopacciamante

Il Pellet Biopacciamante è costituito da un mix di paglia e fieno triturati e pressati. Una volta adagiato nel vaso al momento dell’invasatura il pellet deve essere bagnato. Idratandosi incrementerà di quattro volte il proprio volume e formerà uno strato compatto (1 cm di pellet garantirà uno strato di 4 cm all’interno del vaso una volta bagnato).  Il materiale oltre ad ostacolare lo sviluppo di infestanti, limita l’evapotraspirazione ed ha un effetto “antilumaca”.

Punto di orgoglio del nostro vivaio è la qualità delle piante che offriamo ai nostri clienti. Ci teniamo molto a far sì che quando si sceglie un esemplare, questo arrivi a destinazione come previsto, senza danni di alcun genere.

Può sembrare scontato che sia così, ma invece, dietro al semplice ricevere la pianta per come si è scelta, c’è un grosso lavoro di cura e attenzione, fatto per non creare mai scontento e problemi ai nostri clienti.

La merce deve arrivare nei tempi richiesti, in condizioni ottimali e pronta da essere scaricata ed esposta velocemente, senza perdite di tempo o difficoltà di utilizzo.

Per rafforzare costantemente questi punti, negli ultimi anni, abbiamo continuamente selezionato e scelto trasportatori specializzati in grado di fornire, sia per l’Italia che per la maggior parte dei paesi europei, consegne rapide e accurate, anche di piccoli lotti così che il cliente non abbia il peso di acquistare troppo materiale che potrebbe finire accantonato in magazzino, perdendo freschezza e rigogliosità.

Abbiamo così optato per consegne bisettimanali o settimanali, a seconda della destinazione, prevedendo la possibilità di dimensioni molto variabili del lotto, con costi molto interessanti.

Ma andiamo per ordine e vediamo come si svolge l’intero iter.

La maggior parte del lavoro è dato dalla consegna di piante che vengono caricate sfuse. Quando abbiamo lotti di piccole dimensioni destinati a aree territoriali confinanti o comunque vicine, organizziamo dei “groupage”, ossia dei “raggruppamenti” di ordini, che pianifichiamo noi stessi, che garantiscono ottimi costi di trasporto e il rispetto dei tempi di consegna prestabiliti.

Le piante vengono “acciuffate”, ossia la loro chioma è avvolta da un nastro estensibile macroforato che impedisce la rottura dei rami durante il trasporto, consente di compattare la pianta per ottimizzare lo spazio di carico e, al contempo, le permette di respirare e mantenere la sua freschezza.

Per lo stesso motivo, le piante più piccole sono “insacchettate” ossia vaso e chioma vengono inseriti all’interno di una rete, che garantisce le stesse proprietà viste sopra.

A volte, su richiesta del cliente, o quando si tratta di ordini costituiti solo da piante di piccola taglia (solitamente per garden-center o negozi di vendita al dettaglio), carichiamo le piante all’interno dei CC TROLLEY, dei carrelli danesi a più ripiani con una maggiore facilità di scarico per il cliente che, quando arriva il camion nel suo punto vendita, dovrà solamente far scendere il carrello con le piante dalla pedana. Questi carrelli permettono anche l’ottimizzazione dello spazio sul camion e la sicurezza di un trasporto ben fatto per la pianta stessa.

Attualmente garantiamo partenze di carichi parziali settimanali per Centro-Nord Italia, Inghilterra, Repubblica Ceca e Slovacchia, Germania, Austria e partenze settimanali o bisettimanali per il resto d’Europa.

Ovviamente le partenze di carichi completi sono giornaliere, con destinazione Italia, Europa e qualsiasi altro paese del mondo.

Tutto questo lavoro è stato fatto per garantire a chiunque, in qualunque momento dell’anno di fare ordini e/o riassortimenti, sentendosi più libero sulle quantità e sempre soddisfatto sulla qualità e costi di trasporto dei nostri prodotti.

Guarda anche la nostra pagina sul sito dedicata alla logistica: http://www.capecchivivai.it/servizi/

Le graminacee sono un vasto gruppo di piante, circa 10.000 specie, che vanno dai cereali più antichi a meravigliose varianti ornamentali utilizzate in parchi e giardini.

Sono piante resistenti che si adattano facilmente agli ambienti più disparati creando atmosfera e fascino e, cosa da non sottovalutare, sono quasi immuni a problemi fitopatologici.

Grazie al loro aspetto quasi “fluido” e soffice, rimandano a paesaggi in cui il vento lavora assieme alle piante per creare movimento, nuove prospettive, idea di spazio ma anche raffinatezza. Immaginate una prateria americana in cui sottili spighe accompagnano il vento disegnando continui movimenti sulla superficie o le fredde scogliere scozzesi, in cui solo alcune varietà di graminacee lavorano per creare quel fascino e quell’armonia quasi unici al mondo.

Tutto questo per raccontare quanto si possa fare con questo gruppo di piante così variegate, forti e anche economiche.

In passato solo alcune erano utilizzate nei giardini, ma oggi, grazie alla ricerca e al lavoro, sempre più graminacee ornamentali entrano a far parte delle possibilità di arredo del verde, dal parco al giardino, inserite quasi in ogni contesto.

Alcune Possibilità di utilizzo:

Come già detto, vista la varietà di piante che è possibile trovare, gli utilizzi sono davvero tanti e dipendono soprattutto dalla fantasia e dagli effetti che si vogliono ottenere.

  • Come esemplari isolati, per creare uno specifico effetto all’interno di un’aiuola o di un giardino.
  • Come bordure di strade, viali, aiuole o giardini, grazie alle loro variabilità nella forma e nei colori.
  • Per terreni molto secchi e aridi dove sopravvivono egregiamente dando vita ad angoli altrimenti spogli e di difficile gestione.
  • Su balconi, terrazzi, cortili e patii, utilizzate in contenitore, per creare effetti un tempo impensabili, colorando anche in inverno panorami urbani altrimenti tristi e grigi.

Forme e colori:

Le graminacee hanno forme molto diverse tra loro, partendo da fusti diritti come lance a foglie morbide come cuscini o fluide come lo scorrere dell’acqua. Possono sembrare piume di pavone o rigide strutture, piccoli cespugli o lunghe bordature, consentendo effetti di ogni genere. Sono molto alte, anche alcuni metri, o anche basse e compatte. Piccole e sottili o maestose e corpose!

A livello di colorazioni vanno dal verde brillante al bronzo, al rosso o al viola. Possono essere quasi bianche, avorio, gialle, grigie con effetti particolarissimi sulle punte o sulle foglie, dando ulteriore profondità e possibilità di utilizzo, arricchendo sfondi di aiuole, prospettive nei giardini, creando scorci nei parchi o tanto altro.

Periodi di fioritura:

Vista la grandissima molteplicità di specie, si trovano graminacee che esprimono la loro massima bellezza in tutti i periodi dell’anno.

In particolare, alcune varietà, si esaltano durante i periodi freddi della stagione, esibendo tonalità particolarissime che permetto di allietare giardini, aiuole e terrazzi quando le altre piante sono in letargo o comunque hanno una crescita assai limitata.